Confesercenti, sicurezza e sgravi fiscali

Il progetto di mappatura, riqualificazione e potenziamento dei sistemi di videosorveglianza nelle imprese commerciali, artigiane  e turistiche, con finalità non solo repressiva ma anche preventiva di reati, è stato il tema cardine dell’incontro svoltosi  presso la Prefettura di Salerno e presieduto dal Prefetto in sinergia col  Questore, per concertare insieme alle Associazioni Datoriali,  le strategie  necessarie a migliorare la qualità della vita  e dei territori, garantendo alla collettività maggiore sicurezza. Il vice Presidente Vicario Severino, si è fatto portavoce delle problematiche che affliggono anche la cittadina doriana e i paesi dell’Agro, soprattutto in considerazione della crescita esponenziale in questi ultimi anni, di fatti delittuosi che colpiscono commercianti, imprenditori e comuni cittadini, ormai esasperati e impotenti di fronte all’escalation di violenza inaudita: furti, rapine, scippi, che molto spesso rimangono impuniti, gettando nello sconforto le malcapitate vittime che non si sentono tutelate dalle istituzioni. “Da oggi- spiega Severino – possiamo fare un passo avanti nella prevenzione e lotta alla criminalità, grazie al proficuo incontro col Prefetto e attraverso un’azione congiunta con Comune, Forze di Polizia, e Magistratura, per dare risposte concrete anche ai cittadini angresi che invocano da tempo l’istallazione di telecamere di sorveglianza”.Il progetto ha l’obiettivo di far acquisire direttamente alle forze di polizia le immagini delle telecamere dei privati, così  da svolgere un controllo capillare sul territorio che da un lato funge da deterrente,  scoraggiando i malviventi a compiere delitti, dall’altro rende la città più sicura. Fondamentale è il ricorso al decreto-legge 20 febbraio 2017, n. 14, decreto Minniti, recante disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città, convertito nella legge 18 aprile 2017, sia perchè prevede lo stanziamento di nuovi fondi ai Comuni per l’istallazione di sistemi di video sorveglianza, sia perchè sono previsti sgravi fiscali; infatti spetterà ai Comuni abbattere IMU e TASI per i privati che appartengono a determinate categorie, tra cui l’Associazione di categoria Confesercenti, e che intendono istallare telecamere di sorveglianza le quali, ovviamente, dovranno essere tecnologicamente avanzate. Il primo intervento della Confesercenti, così come concordato con il Prefetto sarà di indagine del territorio per verificare quali imprese  hanno un’apparecchiatura di video sorveglianza, se di ultima generazione e se effettivamente funzionante. Attraverso questa mappatura , le forze di polizia potranno monitorare tutte le strade.

“Esorto quindi, tutti gli imprenditori e commercianti – conclude Severino – a fornirci questi dati perchè con un piccolo gesto possiamo contribuire a contrastare la criminalità e il degrado, favorendo l’inclusione socio-culturale ed economica, perchè solo in una società sicura si può generare economia attraverso le aziende che rendono vitali e migliori la nostra città”

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su Accetto, proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta Informativa.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information